[responsive-menu RM="logged-in-menu"]
ANGELO MARANI P/E 2018

ANGELO MARANI P/E 2018

Frida Kahlo eletta a icona di stile ormai da molti anni.

Ma chi è Frida Kahlo?

Nata nel 1907 in Messico, innato senso artistico che si accompagnava al forte fervore verso la politica moderna, fin da giovane infatti era sostenitrice del socialismo nazionale. A 18 anni causa un gravissimo incidente stradale si ruppe varie ossa che la costrinsero a numerosi interventi chirurgici e ad un lungo periodo di degenza a letto ed è lì che sviluppò maggiormente la sua arte. Comincia una serie di autoritratti, non appena in salute li sottopone al giudizio di Diego Rivera, affermato pittore e muralista della scena messicana in quegli anni, che diventerà suo futuro marito. Storia d’amore controversa e passionale, si separano e risposano causa i continui tradimenti da entrambe le parti. In un diario lei racconterà tutte le sue vicende, con Diego Rivera e i numerosi amanti, di entrambi i sessi e anche molto famosi. Frida ha avuto indubbiamente una forte identità messicana, e la sottolineava sempre sia con la sua arte, ritraendo i propri soggetti con uno stile naïf e ispirandosi al folclore precolombiano, che con il suo modo di vestire, traendo spunto alle donne di Tehuantepec dove la società è perlopiù matriarcale e le donne comandano i mercati locali, famose anche per deridere gli uomini e forse era proprio questo aspetto che la attirava.

Lo stile di Frida Kahlo?

Di lei ricordiamo soprattutto le sopracciglia e i baffetti, canoni estetici così lontani dal concetto moderno ma in Messico una donna con una leggera peluria sul viso era considerata bella, infatti nel passato la nobiltà messicana si distingueva così dalle popolazioni degli indios, glabri per natura. Questa rivendicazione dei costumi e delle tradizioni del Messico caratterizzò i primi anni del 900 e andava di pari passo alla rivoluzione dello scenario politico. L’idea della donna di Frida era estremamente femminile, forte e fiera. Sottane larghe, scialli colorati ed appariscenti, capelli intrecciati con fiori e nastri, abiti lunghi, rossetto rosso o fucsia. Frida Kahlo è stata una donna capace di trasformare se stessa nella propria arte.

La collezione Primavera/Estate 2018 Angelo Marani si propone con questo spirito.

Una donna indipendente, molto forte ma allo stesso tempo femminile e passionale. Abiti e sottovesti lunghe dai colori accesi e stampe dal mood romantico, pizzo e nastri lucidi a volte a contrasto a volte tono su tono. Gilet oversize con dettagli di perle, top a rete di brillanti e borchie illuminano la collezione, mentre ganci bustier diventano le finiture sexy per gli abiti.

Assolutamente una collezione di forte impatto visivo.

Volete ancora sentire parlare di Frida e di questa collezione? Andate a leggere cosa ne pensa la mia amica Ilenia! ❤ Cliccate il bottone!

 

Share This Post

Leave a reply

Translate »